Come far bollire gli spaghetti

I noodles di spaghetti sono uno degli alimenti più importanti utilizzati in tutto il mondo. Questo articolo può essere utilizzato in una varietà di piatti e forme, i noodles di spaghetti sono deliziosi e forniranno anche al corpo alcuni nutrienti chiave. Ricchi di carboidrati e poveri di grassi, gli spaghetti forniscono anche al corpo umano una grande quantità di fibre. Tuttavia, se vuoi consumare spaghetti, allora dovresti sapere come bollirli. A meno che non siano bolliti, i noodles di spaghetti sono poco più che bastoncini che probabilmente punteranno il tuo esofago se li consumi.

Vediamo come far bollire gli spaghetti:

Come far bollire gli spaghetti (istruzioni passo passo)

Il processo di ebollizione degli spaghetti è abbastanza semplice e non richiede l’uso di vari ingredienti. Dopotutto, gli spaghetti hanno il loro sapore unico e non è necessario aggiungere altre cose e tenere traccia delle sue quantità se si bollono gli spaghetti.

Il processo per l’ebollizione degli spaghetti è:

Passaggio 1: aggiungere 3,5 litri di acqua a un utensile

La quantità di acqua utilizzata qui è solo per e specifica per questa ricetta. È rispettivo per la quantità di spaghetti che utilizzerai. Pertanto, se si usano più spaghetti sulla piastra, è necessario aumentare il volume di acqua in modo appropriato.

aggiungere acqua di spaghetti

Step 2: aggiungi un cucchiaio di sale

Il sale è qualcosa che puoi aggiungere a una miscela bollente per farlo bollire più a fondo e più a lungo. Il sale aumenta il punto di ebollizione dell’acqua e rende difficile far bollire. Questo a volte fa bollire l’oggetto più a lungo nell’acqua e lo cuoce meglio. Pertanto, anche il sale è una cosa grandiosa da includere per aggiungere al sapore. Gli spaghetti hanno generalmente il loro sapore, ma la salinità è qualcosa che manca a questo cibo. Un cucchiaio di sale è sufficiente per fare il trucco.

aggiungere sale per gli spaghetti

Passaggio 3: far bollire la miscela

Questa è la prima e unica fase di ebollizione e si verifica quando gli spaghetti non vengono aggiunti all’utensile. Posizionare semplicemente l’utensile sul fornello e lasciarlo riscaldare fino a quando non bolle. Rimuovere l’utensile dalla stufa dopo che è stato bollito. Come sempre, dovresti guardare l’acqua per vedere se sta rilasciando vapore e gorgogliando prima di rimuoverlo. Vapore e bolle sono la migliore indicazione di acqua bollente.

Step 4: aggiungi 400 grammi di spaghetti

Posizionare delicatamente 400 grammi di spaghetti nell’acqua. La quantità di spaghetti utilizzati in questa ricetta è rispettiva per il volume di acqua che inizialmente si inserisce nell’utensile. Se vuoi aumentare la quantità di spaghetti che usi, dovresti anche aumentare la quantità di acqua.

400 grammi di spaghetti

Step 5: spargi delicatamente gli spaghetti con un cucchiaio e assicurati che entrino in acqua

Dovrai premere delicatamente gli spaghetti con un cucchiaio per assicurarti che siano immersi nell’acqua. Non spingere troppo forte sugli spaghetti perché possono rompersi facilmente. Spingere delicatamente i bastoncini con un cucchiaio e lasciarli affondare completamente nell’acqua.

spalmare delicatamente gli spaghetti

Step 6: lascia cuocere gli spaghetti nell’acqua bollita

Lascia che gli spaghetti cuocano nell’acqua. Non è necessario bollire di nuovo la soluzione. Puoi lasciare gli spaghetti in acqua per cucinare. Mescolare la soluzione di tanto in tanto per assicurarsi che gli spaghetti non si aggroviglino e per assicurarsi che ogni filo ottenga una buona dose di acqua.

spaghetti nell'acqua bollita

Step 7: drenare l’acqua

Una volta che gli spaghetti hanno finito di cucinare, dovresti prendere l’utensile e versarlo in un filtro per drenare l’acqua e rimuovere gli spaghetti. Una buona indicazione che gli spaghetti sono stati cotti è quando perde colore e impallidisce, e sarà anche più spesso.

Come far bollire gli spaghetti

Step 8: aggiungi cucchiai 2 – 3 dall’olio di girasole agli spaghetti e mescola bene

Aggiungi cucchiai 2 – 3 di olio di semi di girasole agli spaghetti bolliti e mescola insieme. L’olio coprirà gli spaghetti e impedirà loro di attaccarsi. Assicurati di cambiare gli spaghetti da uno scarico a una ciotola adatta.

olio di semi di girasole agli spaghetti

Passaggio 9: posizionare su un piatto e servire

¡Metti gli spaghetti preparati e servili! Puoi aggiungere diverse cose agli spaghetti, dalle polpette alle verdure e ai pezzi di pollo e formaggio. Tuttavia, se vuoi solo godertelo così com’è, un piccolo pezzo di lattuga o foglia di insalata fa il trucco.

spaghetti bolliti

Quanto tempo fa bollire gli spaghetti

Quando si tratta di spaghetti bollenti, non è necessario passare attraverso un singolo stadio di ebollizione. Tuttavia, la fase di cottura continua immediatamente dopo la fase di ebollizione. Queste sono le diverse fasi che devi sapere:

StadioQuanto tempo di bollireSpecifico
Portare a ebollizione una soluzione di acqua e saleBollire fino a quando non si vede la soluzione gorgogliare e scaricare vaporeNessuna
Cuocere gli spaghetti in acqua bollitaLascia cuocere fino a quando gli spaghetti sono più spessi e più chiariContinua a mescolare di tanto in tanto

También te puede interesar

Ir arriba