Skip to content

Quanto dura il caffè?

Quanto dura il caffè? Il caffè secco, se correttamente conservato, può durare per mesi e persino anni oltre le date stampate sulla confezione. Il caffè ha una data di scadenza? Spieghiamolo.

La durata di conservazione del caffè dipende da diversi fattori, come la data di scadenza, il metodo di preparazione e il modo in cui il caffè è stato conservato. A causa del gusto avvincente del caffè e dei suoi comprovati benefici per la salute (sì, dopo tutti i cattivi studi di stampa ora mostrano che una tazza di caffè al mattino fa davvero bene al tuo cuore) È una delle bevande più popolari al mondo (dillo a Starbucks). Il caffè viene utilizzato in molti tipi di piatti, tra cui deliziosi prodotti da forno.

Quindi quanto dura il caffè dopo la data di scadenza? Se correttamente conservato, la durata di conservazione del caffè dopo la data di scadenza è di circa …

In questo tavolo ti mostriamo quando viene preparato il caffè e quando i chicchi di caffè hanno approssimativamente la sua scadenza, mantenendolo in frigorifero o nel congelatore

Non apertoPantryCongelatore
Data passataData passata
Caffè macinato3-5 mesi1-2 anni
Grano intero di caffè6-9 mesi2-3 anni
Caffè istantaneo2-20 anniIndefinito
ApertoPantryCongelatore
Una volta apertoUna volta aperto
Caffè macinato 3-5 mesi3-5 mesi
Grano intero di caffè6 mesi2 anni
Caffè istantaneo2-20 anniIndefinito

NOTA: il caffè prodotto è meglio conservarlo nel congelatore prima in frigorifero.

Naturalmente, la durata della vita è più breve se non correttamente memorizzata. Tuttavia, in termini di durata del caffè, quanto dura il caffè e se il caffè scade, non importa se hai caffeina o sei decaffeinato. Come molte altre bevande, di solito ha una data di scadenza o di vendita e non una data di scadenza o di utilizzo. A causa di questa distinzione, puoi usarlo in sicurezza per integrare i tuoi cibi preferiti anche dopo che la data è scaduta secondo la tabella sopra se è stata conservata correttamente.

Come sapere se il caffè è cattivo, marcio o viziato?

Praticare adeguate tecniche di igiene e sicurezza degli alimenti aiuterà a prevenire le malattie di origine alimentare.

Dal momento che il caffè sembra sostanzialmente lo stesso con l’età, molti si chiedono se il caffè sia cattivo. Il modo migliore per sapere se è stato rovinato è usare il naso. Se il caffè è stato viziato, l’aroma gradevole scomparirà e con esso gran parte del sapore. L’uso di questo caffè non farà male, ma non avrà molto sapore se l’odore è sparito. Può anche perdere il suo colore scuro intenso e apparire marrone più chiaro.

I chicchi di caffè iniziano lentamente a perdere il loro sapore poco dopo essere stati macinati, quando gli oli iniziano a evaporare. Il tempo in cui scegli di usare il tuo caffè dopo la data di scadenza dipende davvero da quanto sia particolare il gusto del tuo caffè. Alcuni preferiscono non usarlo affatto e altri possono usarlo anche dopo la data di scadenza (non raccomandato), ma usano una quantità maggiore per provare a ritrovare un sapore di caffè più forte.

Naturalmente, ci sono alcuni rischi per la salute associati alle bevande viziate, quindi ricorda sempre di praticare la sicurezza alimentare e goditi le tue bevande prima che la durata di conservazione sia scaduta.

Come conservare il caffè per prolungare la sua vita utile?

Il caffè si rompe nel tempo e si degrada più velocemente a seconda della superficie, il che significa che i fagioli interi saranno mantenuti più a lungo del caffè macinato. Questo è lo stesso concetto delle spezie. Pertanto, è meglio acquistare cereali integrali e poi macinarli secondo necessità per ottenere la massima freschezza e sapore del caffè. Il modo migliore per conservare questi fagioli è metterli in un contenitore ermeticamente chiuso nel congelatore e macinarli freschi solo della quantità che si prevede di utilizzare quel giorno. Conservare il caffè in questo modo manterrà l’umidità e altri contaminanti fuori.

Il modo migliore per conservare il caffè macinato per mantenerlo fresco più a lungo è conservarlo nel congelatore immediatamente dopo l’uso. Conservare il caffè nel congelatore non lo congela, quindi sarà sempre pronto per l’uso senza la necessità di scongelarlo.

Il caffè istantaneo, in particolare l’asciugatura a congelamento in quanto è così secco, può essere mantenuto fresco per lungo tempo se sigillato sotto vuoto e tenuto lontano dall’umidità e dal calore.

Se il caffè preparato viene lasciato sul bancone, deve essere usato entro 4-6 ore dopo lo sforzo.

Non è consigliabile riscaldarlo perché suddivide ulteriormente il prodotto. Prova invece un thermos per mantenerlo caldo e meglio aromatizzato per alcune ore.

Alcuni dei vantaggi di un’adeguata conservazione degli alimenti includono un’alimentazione più sana, la riduzione dei costi degli alimenti e l’aiuto all’ambiente evitando gli sprechi.

Fatti interessanti sul caffè :

  • L’unica differenza tra decaffeinato e regolare è la quantità di caffeina. Poiché i chicchi di caffè hanno caffeina naturale, i fagioli decaffeinati subiscono un processo per rimuovere dal 97 al 99% della caffeina dai fagioli.
  • Grandi quantità di caffeina possono essere letali per i cani, leggi il nostro post su ciò che i cani mangiano per saperne di più.
  • Come usare extra prima che il caffè si deteriori?
  • Se hai fatto troppo stamattina e non vuoi buttarlo nello scarico, prova una di queste idee.
  • Versa il caffè freddo in un frullatore insieme a un cucchiaio di gelato alla vaniglia, latte, una manciata di ghiaccio e un cucchiaino di vaniglia. Preparalo per un delizioso frullato al caffè che ti aiuterà sicuramente a superare il resto della giornata.
  • Versalo in vecchi vassoi per cubetti di ghiaccio (sai, quei vecchi vassoi di plastica con cui non sai cosa fare). Puoi congelarli e poi gettare i cubetti nella salsa come un agente browning.
  • Usa il caffè preparato anziché l’acqua nella tua ricetta di vaniglia o torta al cioccolato per dargli un sapore di moka.

Sei curioso e vuoi sapere quanto durano le bevande al caffè e al tè, visita il post.